Fermarsi.Ricordare.Rialzarsi – Commemorare insieme le vittime della pandemia

Dal sito della Diocesi

Il 18 marzo in tutta Italia, e quindi anche in Alto Adige, sarà celebrata una giornata in memoria delle vittime della pandemia. Sarà un momento di preghiera per i defunti, ma anche un’occasione per unirci gli uni gli altri nella fede e trovare così nuova forza per il cammino che ancora abbiamo davanti a noi. La Diocesi di Bolzano-Bressanone partecipa all’iniziativa con i seguenti momenti:

  • Alle ore 19:00 le campane delle chiese suoneranno per 5 minuti.
     
  • A quell’ora, inoltre, tutti i cittadini sono invitati a mettere delle candele accese sui davanzali delle finestre.  A partire dal 16 marzo su questo sito sarà messo a disposizione un sussidio per una celebrazione domestica.
     
  • Alle ore 9:00 del 18 marzo il Vescovo Ivo Muser celebrerà la S. Messa nel Duomo di Bolzano in commemorazione dei defunti. La celebrazione sarà trasmessa su Radio Sacra Famiglia e Radio Grüne Welle.
     
  • Anche durante le SS. Messe celebrate il 18 e il 19 marzo si farà memoria dei defunti della pandemia e si pregherà affinché il Signore ci doni il suo aiuto per affrontare il difficile cammino che ancora dobbiamo percorrere: sempre su questo sito saranno disponibili i relativi sussidi.
     
  • La Caritas diocesana propone iniziative per suscitare l’impegno delle comunità per testimoniare la vicinanza alle persone malate e in lutto.

Signore Padre buono e misericordioso,
ascolta la preghiera delle tue figlie e dei tuoi figli
in questo tempo oscurato
dalle ombre della malattia e della morte.
La Pasqua di Cristo, verso la quale siamo incamminati,
illumini il nostro pellegrinare.
Donaci occhi, mente e cuore
per sostenere le famiglie, soprattutto le più provate;
per prenderci cura dei bambini, accompagnare i giovani,
dare forza ai genitori e custodire gli anziani.
Dona guarigione agli ammalati, pace eterna a chi muore.
Indica ai governanti la via per decisioni sagge
e appropriate alla gravità di quest’ora.
Dona forza ai medici, agli infermieri,
agli operatori sanitari,
a chi si occupa dell’ordine pubblico e della sicurezza,
affinché siano generosi, sensibili e perseveranti.
Illumina i ricercatori scientifici,
rendi acute le loro menti ed efficaci le loro ricerche.
Lo Spirito del Risorto sostenga la nostra speranza.
Per la forza del suo Amore, o Padre,
rendi ciascuno artigiano di giustizia,
di solidarietà e di pace, esperto di umanità.
Donaci il gusto dell’essenziale, del bello e del bene,
e i gesti di tutti profumino di carità fraterna
per essere testimoni del Vangelo della gioia,
fino al giorno in cui ci introdurrai,
con la beata Vergine Maria, san Giuseppe e tutti i santi,
al banchetto eterno del Regno.

Amen.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.