IV DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

◼︎ 69^ GIORNATA MONDIALE DEI MALATI DI LEBBRA > clicca qui
◼︎ Notiziario Parrocchiale > scarica qui

◼︎mer. 02 feb. ore 10:30 foyer del Teatro Cristallo Atlante delle parole Un catalogo di parole, in mostra nel, scelte dai protagonisti di un laboratorio organizzato da Casa Aaron, Caritas Bolzano-Bressanone e destinato a 35 richiedenti asilo provenienti da diversi paesi.
◼︎ gio. 03 feb. ore 17:30 in san Domenico Preghiera vocazionale
◼︎ gio. 03 feb. ore 20:30 Zoom Consiglio Pastorale Parrocchiale
◼︎ ven. 04 feb. ore 15 – 18.30 Cusanus-Akademie – Bressanone Convegno “Per Dio nessuno è troppo piccolo – pastorale con persone con disabilità” iscrizione www.cusanus.bz.it
◼︎ ven. 04 feb. ore 20:00 Canonica/Zoom Incontro catechiste elementari

Prima lettura Ger 1,4-5.17-19 Ti ho stabilito profeta delle nazioni.
Salmo responsoriale Sal 70 La mia bocca, Signore, racconterà la tua salvezza.
Seconda lettura 1Cor 12,31-13,13 Rimangono la fede, la speranza, la carità; ma la più grande di tutte è la carità.

+ Dal Vangelo secondo Luca 4,21-30

In quel tempo, Gesù cominciò a dire nella sinagoga: «Oggi si è compiuta questa Scrittura che voi avete ascoltato».
Tutti gli davano testimonianza ed erano meravigliati delle parole di grazia che uscivano dalla sua bocca e dicevano: «Non è costui il figlio di Giuseppe?». Ma egli rispose loro: «Certamente voi mi citerete questo proverbio: “Medico, cura te stesso. Quanto abbiamo udito che accadde a Cafàrnao, fallo anche qui, nella tua patria!”». Poi aggiunse: «In verità io vi dico: nessun profeta è bene accetto nella sua patria. Anzi, in verità io vi dico: c’erano molte vedove in Israele al tempo di Elìa, quando il cielo fu chiuso per tre anni e sei mesi e ci fu una grande carestia in tutto il paese; ma a nessuna di esse fu mandato Elìa, se non a una vedova a Sarèpta di Sidòne. C’erano molti lebbrosi in Israele al tempo del profeta Eliseo; ma nessuno di loro fu purificato, se non Naamàn, il Siro».
All’udire queste cose, tutti nella sinagoga si riempirono di sdegno. Si alzarono e lo cacciarono fuori della città e lo condussero fin sul ciglio del monte, sul quale era costruita la loro città, per gettarlo giù. Ma egli, passando in mezzo a loro, si mise in cammino.

Parola del Signore

09Notiziario

G.Gazzoli(medico chirurgo e project manager AIFO)ci parla di Lebbra e Malattie Tropicali Dimenticate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.