Muser, preghiera per la pace: “La guerra è una sconfitta per tutti“

Preghiera per il popolo dell’Ucraina – Suonano le campane di tutte le chiese

“Una preghiera per il popolo dell’Ucraina e per un ripensamento in quanti giustificano questa guerra, che è un attentato al progetto di pace in Europa e una sconfitta per tutti noi“: così il vescovo Ivo Muser si rivolge alla comunità dei fedeli sgomenta per quanto sta accadendo in Ucraina. Il vescovo invita anche a far risuonare tutte le campane della diocesi a mezzogiorno del Mercoledì delle ceneri, il 2 marzo, in segno di pace, riconciliazione e solidarietà. 

Nei giorni scorsi Papa Francesco ha parlato della follia della guerra, ricorda il vescovo Ivo Muser: “E questa guerra è davvero una follia, un attentato al grande progetto di pace dell’Europa. Questa guerra sul suolo europeo è una sconfitta per tutti noi“, così Muser.

Il vescovo si rivolge poi alla comunità locale: “Come cristiani crediamo nel potere della preghiera, della riconciliazione e della volontà di pace. Chiedo a tutti i credenti di pregare per il popolo dell’Ucraina, che sta soffrendo particolarmente per gli orrori, la distruzione, la violenza e l’insensatezza di questa guerra. Con questa preghiera chiediamo anche un ripensamento a coloro che sono al potere e a tutte quelle persone che giustificano, vogliono e conducono questa guerra“, afferma il presule nella sua nota.

Papa Francesco ha dichiarato il prossimo Mercoledì delle Ceneri (2 marzo) un giorno di preghiera e digiuno per tutta la Chiesa cattolica. “Chiedo a tutti i fedeli della nostra diocesi – conclude monsigonor Muser – di pregare e digiunare in questa intenzione. Come segno esteriore della nostra volontà di pace, riconciliazione e solidarietà con le persone colpite, tutte le campane della nostra diocesi faranno sentire i loro rintocchi a mezzogiorno del Mercoledì delle ceneri”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.