II DOMENICA DI QUARESIMA

◼︎ Aiuti in denaro per l’Ucraina> clicca qui
◼︎ Lettera pastorale del vescovo per la Quaresima> clicca qui
◼︎ Notiziario Parrocchiale > clicca qui

◼︎ domenica 13.03.22 ore 16:45 in Sacro Cuore Adorazione Biblica
◼︎ venerdì 18.03.22
► ore 9:00 S. Messa bilingue presieduta dal vescovo Ivo per le vittime della pandemia Covid, con particolare ricordo dei morti della guerra in Ucraina in Duomo
► ore 15:00 Via Crucis in San Domenico
► ore 17:20 Via Crucis in S. Giuseppe ai Piani
► ore 20:00 Lectio con don Mario in S. Giuseppe ai Piani

Prima Lettura Gen 15,5-12.17-18 Dio stipula l’alleanza con Abram fedele.
Salmo Responsoriale Sal 26 (27) Il Signore è mia luce e mia salvezza.
Seconda Lettura Fil 3,17-4,1 Cristo ci trasfigurerà nel suo corpo glorioso.

+ Dal Vangelo secondo Luca 9,28b-36

In quel tempo, Gesù prese con sé Pietro, Giovanni e Giacomo e salì sul monte a pregare. Mentre pregava, il suo volto cambiò d’aspetto e la sua veste divenne candida e sfolgorante. Ed ecco, due uomini conversavano con lui: erano Mosè ed Elìa, apparsi nella gloria, e parlavano del suo esodo, che stava per compiersi a Gerusalemme.
Pietro e i suoi compagni erano oppressi dal sonno; ma, quando si svegliarono, videro la sua gloria e i due uomini che stavano con lui.
Mentre questi si separavano da lui, Pietro disse a Gesù: «Maestro, è bello per noi essere qui. Facciamo tre capanne, una per te, una per Mosè e una per Elìa». Egli non sapeva quello che diceva.
Mentre parlava così, venne una nube e li coprì con la sua ombra. All’entrare nella nube, ebbero paura. E dalla nube uscì una voce, che diceva: «Questi è il Figlio mio, l’eletto; ascoltatelo!».
Appena la voce cessò, restò Gesù solo. Essi tacquero e in quei giorni non riferirono a nessuno ciò che avevano visto.

Parola del Signore.

12Notiziario

Signore,
aiutaci ad alzare il nostro sguardo,
a guardare lontano, a sognare, a vivere pienamente.
I sogni non devono realizzarsi tutti,
ma devono darci la forza di andare avanti, di rialzarci quando cadiamo,
di non fermarci stanchi sul ciglio della strada, di credere che possiamo continuare a volare anche quando la paura ci frena.
Signore, aiutaci ad avere sogni grandi, colorati e coraggiosi come i tuoi.
Amen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.