XVII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO

Domenica di San Cristoforo

Prima Lettura Non sia adiri il mio Signore, se parlo. Gen 18,20-32
Salmo Responsoriale Dal Sal 137 (138) R. Nel giorno in cui ti ho invocato mi hai risposto.
Seconda Lettura Con lui Dio ha dato vita anche a voi, perdonando tutte le colpe. Col 2,12-14

Dal Vangelo secondo Luca 11,1-13

+ Gesù si trovava in un luogo a pregare; quando ebbe finito, uno dei suoi discepoli gli disse: «Signore, insegnaci a pregare, come anche Giovanni ha insegnato ai suoi discepoli». Ed egli disse loro: «Quando pregate, dite:
“Padre,
sia santificato il tuo nome,
venga il tuo regno;
dacci ogni giorno il nostro pane quotidiano,
e perdona a noi i nostri peccati,
anche noi infatti perdoniamo a ogni nostro debitore,
e non abbandonarci alla tentazione”».
Poi disse loro: «Se uno di voi ha un amico e a mezzanotte va da lui a dirgli: “Amico, prestami tre pani, perché è giunto da me un amico da un viaggio e non ho nulla da offrirgli”; e se quello dall’interno gli risponde: “Non m’importunare, la porta è già chiusa, io e i miei bambini siamo a letto, non posso alzarmi per darti i pani”, vi dico che, anche se non si alzerà a darglieli perché è suo amico, almeno per la sua invadenza si alzerà a dargliene quanti gliene occorrono.
Ebbene, io vi dico: chiedete e vi sarà dato, cercate e troverete, bussate e vi sarà aperto. Perché chiunque chiede riceve e chi cerca trova e a chi bussa sarà aperto.
Quale padre tra voi, se il figlio gli chiede un pesce, gli darà una serpe al posto del pesce? O se gli chiede un uovo, gli darà uno scorpione? Se voi dunque, che siete cattivi, sapete dare cose buone ai vostri figli, quanto più il Padre vostro del cielo darà lo Spirito Santo a quelli che glielo chiedono!».

Parola di Dio.

Domenica di San Cristoforo 2022

Il prossimo 24 luglio la Diocesi di Bolzano-Bressanone celebra la domenica di San Cristoforo. Attraverso l’iniziativa che promuoviamo anche quest’anno nella Domenica di San Cristoforo, cerchiamo di raccogliere fondi per veicoli da destinare alle missioni. La missione ha bisogno di mobilità e i missionari hanno bisogno di veicoli per poter annunciare il Vangelo anche nei villaggi più lontani.

“Diamo mobilità ai missionari per portare aiuti alla gente e per annunciare il Vangelo: Ma cosa significa questo, concretamente? È difficile riuscire a immaginarselo. Me ne sono resa conto durante il nostro recente viaggio in Uganda. Abbiamo visitato diversi missionari e abbiamo sperimentato in prima persona cosa significa andare da una cappella all’altra (il sacerdote ha una parrocchia con 32 succursali) su strade in cui non si può andare dritti per 20 metri, ma si deve sempre cercare di evitare le buche.”, scrive Irene Obexer Fortin, direttrice dell’Ufficio missionario, nella sua lettera ai sacerdoti e collaboratori dei Consigli pastorali parrocchiali.

Lo scorso anno, nella Domenica di San Cristoforo sono stati raccolti 295.937,63 €, grazie ai quali è stato possibile acquistare 16 automobili, una moto, due minibus e uno scuolabus, 152 biciclette, un camion usato, 50 sedie a rotelle, 3 asini e sono state inoltre pagate due riparazioni. > leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.